Online Store attivo solo per i paesi della UE | Spedizione gratuita su tutte le calzature

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Gli stivali migliori per...Enduro

22/05/2020

L'Enduro è una specialità motociclistica che prevede gare di regolarità su percorsi sterrati.
A differenza del tradizionale sport su strada che punta tutto sulla velocità non fissate dal codice della strada, l'enduro presuppone invece un'estrema perizia su fondi di difficile percorrenza che, per ovvi motivi, non possono essere affrontati senza una notevole prudenza e richiedono, quindi, una velocità limitata.
L'abilità del pilota dipende quindi principalmente dalla sua capacità di prevedere gli ostacoli da superare per completare il percorso nella maniera migliore.
Il termine "enduro" deriva infatti dal vocabolo inglese "endurance" che significa "resistenza" a sottolineare come questo attributo sia il presupposto fondamentale per lo svolgimento della pratica sportiva.
​​​​​​​Mai come in questa disciplina, l'abbigliamento del motociclista assume un ruolo di estrema rilevanza, proprio perché questi si trova a dover affrontare percorsi sterrati pieni di ostacoli nei quali la padronanza del mezzo è indispensabile; senza contare poi  che  le gare di enduro possono essere anche molto lunghe, per cui il motociclista dovrà indossare gli stivali e l’abbigliamento da moto per un periodo di tempo abbastanza lungo.
 

Importanza degli stivali per Enduro

L'equipaggiamento ideale per chi pratica Enduro comprende casco, guanti, pantaloni, protezioni, giacche e stivali.
Sono proprio gli stivali a svolgere un compito d'enorme importanza non soltanto per sostenere caviglie e polpacci, ma anche per proteggere i piedi e impedire il contatto con acqua e fango (proprio per questo la maggior parte dei modelli è impermeabile).
La sicurezza rappresenta il presupposto indispensabile per andare in moto tranquillamente, tenendo conto che il fondo stradale dissestato e spesso fangoso potrebbe mettere in pericolo l'incolumità del pilota.
Gli stivali da moto devono pertanto essere di ottima qualità per essere in grado di offrire adeguate prestazioni e per ridurre al minimo la percentuale di rischio di infortunio.
Calzature di questo genere devono necessariamente essere alte per proteggere con efficacia le parti anatomiche più sollecitate, che sono la caviglia e il collo del piede.
La loro struttura deve comunque garantire una buona sensibilità di guida e quindi lasciare al piede la libertà di muoversi senza costrizioni.
Bisogna tenere conto che, qualora le scarpe da moto siano troppo strette, potrebbero causare anche problematiche alla circolazione sia del piede che della gamba, contribuendo all'insorgenza di formicolio e perdita di sensibilità. Infatti, una caratteristica tipica dell’ enduro è la tecnica di guida: per la maggior parte del percorso il motociclista sta in piedi, spingendo il peso in avanti. In questo senso è fondamentale che anche il polpaccio sia protetto e sostenuto dalla calzatura che, allo stesso tempo, non deve ostacolare la circolazione per evitare intorpidimenti e crampi.
I migliori stivali da moto per Enduro devono quindi offrire un buon compromesso tra rigidità (per sostenere gli arti inferiori) e morbidezza (per consentire la massima padronanza alla guida).
 

Caratteristiche degli stivali per Enduro

- Un aspetto da prendere in esame prima di acquistare degli stivali da Enduro è rappresentato dalla tomaia, che può essere in poliuretano rinforzato, un materiale selezionato appositamente in base alle sue prestazioni funzionali di ottimo livello.
Ma quando viene realizzata in pelle e microfibra, la tomaia risulta di qualità ancora superiore, sia dal punto di vista funzionale che della longevità.
Soprattutto per i principianti è consigliabile orientarsi verso una calzatura morbida, in grado di garantire una migliore flessibilità.
- La maggior parte degli stivali è dotata di un sistema di chiusura a scatto con fibbia regolabile, in modo tale da allacciare e slacciare facilmente la calzatura.
Spesso il sistema di chiusura prevede l'impiego di leve micrometriche composte da cinturini dentati, che si regolano in rapporto alle singole esigenze; per una migliore adattabilità è utile che ogni dispositivo sia governato individualmente.
- È consigliabile che la punta dello stivale sia rinforzata in ferro o in acciaio per aumentare la resistenza in caso di collisione o strisciate, considerando che le dita del piede rappresentano una parte estremamente vulnerabile.
- I materiali costitutivi che trovano maggiore impiego sono il poliuretano (leggero e impermeabile), la pelle (particolarmente resistente) e il camoscio (soprattutto nei talloni dove svolge un'azione antiscivolo).
Le migliori scarpe da moto per Enduro, oltre ad essere alte, devono poter proteggere gli arti dall'umidità di acqua e fango.
Pertanto è opportuno scegliere modelli impermeabili, magari con inserti in microfibra.
Anche il poliuretano sintetico impedisce ad acqua e sporcizia di penetrare all'interno dello stivale, mantenendo piedi e caviglie asciutte.
- Le suole devono garantire la massima stabilità tenendo conto che il contatto con i pedali è spesso alterato a causa delle condizioni del fondo stradale.
Pertanto esse di solito vengono realizzate con materiali plastici resistenti e antiscivolo, che non aumentino troppo la temperatura interna e che siano traspiranti.
Inoltre le suole, che rappresentano la parte della calzatura maggiormente soggetta ad usura, devono durare a lungo, senza consumarsi in fretta a causa dei continui attriti.
- Un importantissimo requisito da prendere in esame è quello relativo alle protezioni; è consigliabile indossare modelli con piastre di PU al polpaccio e protezione molto alta nella parte esterna della caviglia, come garanzia di supporto per gli arti.
Per mantenere un'adeguata flessibilità anteriore e posteriore molti modelli sono dotati studiati per garantire la massima sicurezza senza costringere queste parti anatomiche.
- La calzata degli stivali da Enduro deve essere personalizzata alle singole esigenze, con puntale abbastanza alto e tallone dalla forma anatomica che non crei nessun attrito durante i percorsi in moto.
Considerato un punto particolarmente vulnerabile, il tallone deve essere rigido e deve avere un’alta resistenza a urti e collisioni, rinforzata da protezioni malleolari.
Uno stivale di buona qualità deve garantire una calzata comoda, ma anche la massima sicurezza, soprattutto a livello della caviglia che rappresenta il punto debole dell'arto inferiore.
Fondamentale è quindi scegliere modelli dotati di dispositivi di protezione che impediscano l'iperestensione della caviglia in caso di distorsione durante il percorso.
 
L’enduro è uno sport adrenalinico ed emozionante ma che richiede grande prudenza, non solo alla guida, ma anche nella scelta dell’abbigliamento, del casco e degli stivali. La sicurezza deve essere il principale obiettivo di ogni motociclista e, a tale proposito, è fondamentale scegliere solo prodotti certificati e di qualità.