Online Store attivo solo per i paesi della UE | Spedizione gratuita su tutte le calzature a partire da 126€

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Come pulire gli stivali da moto in viaggio

05/06/2020

I lunghi viaggi in moto sono un'esperienza straordinaria, tuttavia uno dei problemi più frequenti è quello relativo alla pulizia degli stivali che, essendo continuamente a contatto con agenti atmosferici, polvere e fango, si trovano spesso in condizioni critiche.
Infatti, quando si acquistano stivali da moto di alta qualità è necessario che essi non perdano le loro caratteristiche funzionali, collegate alla struttura dei materiali costitutivi.
Pertanto diventa indispensabile effettuare adeguate operazioni di pulizia anche in viaggio.

Importanza della manutenzione degli stivali da moto

Dopo un'intera giornata in viaggio non è facile affrontare l'idea di pulire attentamente tuta, casco e stivali.
Specialmente per questi ultimi, il tempismo è un fattore di primaria importanza in quanto i depositi di sporcizia tendono ad accumularsi sempre di più sulla superficie della calzature  fino a creare uno strato difficilissimo da rimuovere.
Nel caso di stivali in pelle, il contatto con acqua o fango può creare macchie di umidità che possono rovinare in modo permanente le calzature.
Nel caso in cui invece essi siano in microfibra o in materiali tecnici, l'acqua e lo sporco possono essere eliminati più facilmente, a patto che la pulizia sia eseguita il più presto possibile
In generale è sempre buona norma intervenire tempestivamente poiché più tempo la terra, il fango e l'acqua rimangono a contatto con lo stivale, più difficoltosa sarà poi l'operazione di pulitura.
Per questo motivo è consigliabile che il pilota porti con sé, durante i viaggi più lunghi, tutto l’occorrente per pulire gli stivali.
Di solito è utile rifornirsi di due spazzole di medie dimensioni, una a setole dure e l'altra a setole morbide, di un panno morbido (preferibilmente di lana), di uno in microfibra e di qualche spugnetta da inumidire.
Sono inoltre necessari una confezione di detergente neutro per materiali plastici, meglio se fornito anche di potere impermeabilizzante, una scatola di grasso neutro per cuoio e pelle, uno spray idrorepellente e un lucido per pelle.
È raccomandabile rifornirsi di una spugna abrasiva, di alcuni pennelli di varie dimensioni, di una semplice gomma da cancelleria e di una pelle di daino.
Stylmartin offre una gamma completa di prodotti per la pulizia e per la manutenzione delle scarpe da moto.
 

Come procedere alla pulizia degli stivali da moto

Per prima cosa è necessario eliminare lo sporco più spesso e superficiale per poi procedere con operazioni di pulizia  più approfondite; bisogna pertanto utilizzare una spazzola a setole dure per staccare il fango e lo sporco secco. In alcune circostanze potrebbe essere necessario aiutarsi con una spugnetta abrasiva.
Ovviamente questa operazione preventiva deve essere effettuata soltanto a livello delle suole, evitando accuratamente la superficie della calzatura, sia essa in pelle o in microfibra.
Bisogna prestare particolare attenzione ai residui di sporco che si insinuano tra gli inserti dello stivale o sul battistrada della suola. Proprio in queste zone potrebbe essere necessario intervenire con la spugna abrasiva o, in mancanza di altri strumenti, anche con un semplice spazzolino da denti.
Questa operazione preliminare  è indispensabile per procedere alla vera e propria detersione delle calzature.
Per asportare del tutto la polvere sono molto utili pennelli dalla forma piatta e allungata, che possono raggiungere con facilità anche le fessure delle suole e delle cuciture.
Dopo aver completato questa 'operazione si può procedere con la spugna bagnata e un detergente neutro; in caso di pelle o cuoio è preferibile servirsi di prodotti specifici, mentre per i materiali sintetici si può utilizzare anche del semplice sapone di Marsiglia.
Per macchie più ostinate esistono spray o schiume a pH neutro specifici in grado di sciogliere anche i residui più resistenti.
Al fine di ottenere risultati soddisfacenti è importante lasciare che il prodotto agisca per almeno cinque minuti sulle zone interessate, in quanto è necessario che penetri in profondità per sciogliere bene lo sporco.
Quando la superficie dello stivale, sia essa in  pelle o in materiale sintetico, non presenterà  più evidenti depositi di sporco è probabile che risulti opaca.
È a questo punto che si rende necessario l'impiego del grasso (se si tratta di cuoio o pelle) o dello spray lucidante (se si tratta di materiale sintetico).
Per quanto riguarda i migliori stivali da moto, di solito esistono prodotti consigliati dalla casa produttrice che sono in grado di lucidare le calzature e di rinnovare il materiale in profondità.
Per spargere in maniera omogenea il grasso o il lucido, di solito si utilizza un panno di lana, in modo da evitare che residui si depositino sulla pelle; i panni in microfibra vengono invece considerati ideali per lucidare i materiali sintetici.
In ogni caso gli stivali da moto devono essere perfettamente asciutti prima di essere lucidati.
I modelli migliori di stivali da moto sono dotati di imbottitura interna asportabile: tali accessori richiedono una frequente pulizia che può essere effettuata semplicemente con acqua e sapone neutro.
In questo modo, non solo lo sporco viene eliminato, ma anche i cattivi odori e gli eventuali depositi di microrganismi derivanti dai processi di traspirazione.
La maggior parte delle calzature di qualità è dotata di un plantare anatomico estraibile e lavabile, sempre con prodotti neutri e non aggressivi.
Qualora per mancanza di tempo non fosse possibile effettuare un lavaggio completo di questi supporti, è opportuno nebulizzarli con soluzioni di acqua e alcol etilico, che svolge il ruolo di eliminare i cattivi odori penetrando in profondità tra le fibre del tessuto.
Un aspetto da non sottovalutare è infine quello della pulizia di cerniera lampo e fibbie, che richiedono la massima attenzione per evitare il deposito e l'accumulo di polvere facilmente colonizzabile dai batteri responsabili del deterioramento dei materiali.
 
Questi sono i consigli base per una corretta pulizia degli stivali, processo da non trascurare neanche in viaggio.