Online Store attivo solo per i paesi della UE | Spedizione gratuita su tutte le calzature

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Le migliori scarpe da moto e come sceglierle

15/05/2020

Che cosa bisogna cercare nelle scarpe da moto?

La sicurezza è il principale requisito che una buona calzatura da moto deve avere, in quanto la maggior parte degli infortuni per i motociclisti coinvolge appunto gli arti inferiori.
È quindi necessario acquistare unicamente calzature omologate, che riportino l'etichetta di certificazione CE e che siano state sottoposte a scrupolosi test di verifica.
Altra caratteristica fondamentale in questa tipologia di calzature è la comodità, che dipende da una serie di fattori: il fitting, il modello, i materiali, le finiture.
È soltanto dalla sinergia di tutti questi elementi che deriva la praticità di un accessorio che si adegui perfettamente alla conformazione anatomica di piedi, caviglie e polpacci.
 
Le scarpe da moto sono solitamente realizzate in pelle o con materiali waterproof o idrorepellenti, che garantiscono un ottimo compromesso tra sicurezza e comodità.
Al fine di assicurare un grip ottimale, le suole vengono di solito prodotte in gomma.
In merito alle protezioni, qualsiasi tipo di calzatura deve avere un'imbottitura adeguata e specifici rinforzi (malleolo, tibia).
Oltre a tutte queste variabili tecniche, anche l'aspetto estetico va considerato con attenzione; a questo proposito è necessario seguire i propri gusti personali che possono rivolgersi verso i tradizionali stivali (alti o bassi), le scarpe tecniche o anche le sneakers da motociclista.
 

Stivali alti o bassi?

Attualmente entrambi modelli di stivale consentono di mantenere un corretto controllo e un'adeguata protezione della caviglia; si tratta in ogni caso di calzature che arrivano fin sopra al malleolo e che quindi contribuiscono a mantenere in asse tutta la gamba.
Gli stivali bassi sono più leggeri e versatili rispetto a quelli alti e soprattutto nei mesi caldi risultano molto più confortevoli.
I modelli alti sono preferibilmente in pelle, mentre quelli bassi si presentano in materiali tecnici; il principale fattore discriminante è rappresentato dalla leggerezza.
Anche dal punto di vista estetico le differenze sono evidenti: chi ama uno stile classico da biker è più attratto dagli stivali alti, mentre chi è alla ricerca di leggerezza e praticità opterà per i bassi.
Molto dipende inoltre dal genere di abbigliamento, in quanto gli stivaletti si abbinano molto bene con indumenti tecnici leggeri e realizzati con tessuti sintetici, mentre gli stivali sono perfetti con la tradizionale divisa cafe racer.
Come sempre sono i gusti personali che guidano la scelta tra queste due tipologie di calzature, in quanto, dal punto di vista delle prestazioni, entrambe si equivalgono quasi completamente.
 

Covered vs Uncovered

Le innovazioni nel mondo delle calzature da moto hanno fatto passi da gigante e, proprio per questo, la scelta oggi è molto vasta e chiunque può trovare una scarpa che sia adatta alle proprie esigenze e ai propri gusti ma che, soprattutto, sia omologata e garantisca il massimo in termini di qualità e sicurezza.
Nel mondo delle scarpe da moto è oggi possibile scegliere anche tra due tipologie di calzature che si differenziano per il diverso rapporto che mantengono con le proprie componenti tecniche.
Ci sono infatti gli stivali da moto classici: design aggressivo, materiali di qualità, solidi, resistenti.
Questa tipologia di calzature, solitamente, mostra chiaramente la sua struttura fatta di rinforzi, imbottiture, suole anti-scivolo e tutto quello che serve perché una scarpa da moto assicuri il massimo della sicurezza.
Dall’altro lato ci sono, invece,  scarpe che, pur mantenendo uno stile biker accattivante e ricercato, attraverso una tomaia pulita riescono a nascondere tutti gli elementi tecnici e gli inserti di protezione. Il risultato è una calzatura che fornisce il 100% di sicurezza alla guida ma che attira chiunque ami lo stile e il mood che le scarpe da moto inevitabilmente trasmettono.