Online Store attivo solo per i paesi della UE | Spedizione gratuita su tutte le calzature

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale Prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Pioggia: come proteggere le scarpe da moto e come pulirle

18/05/2020

Salvaguardare la propria sicurezza è fondamentale, specialmente quando si ha a che fare con condizioni meteorologiche tutt’altro che positive.  Soprattutto quando si è in moto, nessun particolare va lasciato in secondo piano. 
Il discorso è valido anche per quanto riguarda le scarpe omologate. Infatti, dopo aver preso pioggia, sarebbe meglio eseguire delle operazioni di manutenzione, esattamente come faremmo con le nostre scarpe eleganti più preziose. Ecco come è possibile prendersi cura in maniera efficace delle proprie scarpe da moto.

 

Come proteggere i propri piedi in moto sotto la pioggia 

Quando il tempo inizia davvero a peggiorare e si è alla guida di una moto, bisogna pensare anche a proteggere i piedi. Per evitare che questi inizino ad inzupparsi, è opportuno coprirli seguendo però i giusti accorgimenti. Generalmente, sono due le soluzioni che possono essere attuate in queste circostanze, sicuramente valide e capaci di garantire tutta la dovuta tranquillità sotto la pioggia, ma molto diverse in termini di comodità e praticità.
La prima soluzione è certamente la più pratica. Infatti, è possibile indossare stivali waterproof, un sistema di prevenzione dall'efficacia sicura e garantita. Tali calzature sono generalmente dotate di una fodera impermeabile, in grado di far respirare i piedi e mantenerli perfettamente asciutti senza alcuna preoccupazione e di una membrana esterna waterproof che impedisce all’acqua di penetrare.
Per chi volesse optare per qualcosa di diverso è il momento della cerata! C’è infatti anche la possibilità di indossare copristivali impermeabili. Si tratta di una soluzione assolutamente efficace, dato che sono anch'essi completamente water-resistant e proteggono anche la gamba e la tomaia, specialmente nel caso di modelli senza la suola; tuttavia è sicuramente un metodo più approssimativo e meno pratico. Vanno infatti allacciati al di sopra della suola delle scarpe da moto e offrono un grip molto soddisfacente, che non si perde neanche sotto l'acqua.
In ogni caso, stiamo parlando di opportunità davvero tutte da scoprire e provare, l’importante è continuare a guidare la propria moto per raggiungere la prossima meta, sempre all'insegna della massima sicurezza. Entrambe le soluzioni, non solo proteggono i piedi dal rischio che possano inzupparsi, ma favoriscono una guida tranquilla e mantengono il grip sull'asfalto pressoché intatto. Non bisogna fare altro che trovare la più adatta alle proprie esigenze e alle proprie aspettative.

 

Come pulire al meglio gli stivali dopo aver preso un acquazzone

Ovviamente, quando le scarpe da moto sono già estremamente bagnate, i calzolai consigliano di lavarle e fare manutenzione il prima possibile. Per una spiegazione dettagliata sulla pulizia delle scarpe leggi il nostro articolo dedicato.
Prima di tutto, bisogna spazzolare sulla superficie esterna per rimuovere ogni macchia o traccia di fango, che possono depositarsi sulla calzatura con una certa facilità. Il sapone neutro può essere più che sufficiente in caso di macchie superficiali, basterà applicarne una piccola quantità con l’ausilio di una spugna.
Quindi, non bisogna dimenticarsi di estrarre la soletta dall'interno dello stivale da moto. La calzatura va poi fatta asciugare con tutte le chiusure inserite, affinché la sua forma possa rimanere intatta e non subire alcun genere di alterazione. Il trattamento di finitura varia a seconda dei materiali. In caso di scarpe con membrane impermeabili e traspiranti, è consigliabile, ad esempio, utilizzare detergenti appositi per evitare di rovinarle. Lo stesso accorgimento va fatto per scarse in pelle pieno fiore non trattata o in ogni caso in cui si abbia a che fare con materiali particolarmente delicati.
Buona parte dei modelli sportivi presenta invece al suo interno inserti in poliuretano. In tali casi, uno spray idrorepellente può bastare per consentire alle scarpe da moto di ritrovare rapidamente il loro smalto dopo un terribile giorno di pioggia.
Stylmartin offre una linea di prodotti appositi per la cura delle scarpe, cera, grasso naturale e spray idrorepellente studiati appositamente per ottenere il massimo risultato senza rovinare le calzature. 
Vi proponiamo poi un trucchetto casereccio per fare asciugare più in fretta la scarpa: imbottite lo stivale con della stoffa bianca, oppure inserite della carta di giornale e rimuovetela ogni volta che sia inzuppata per bene. Sta a ciascuno scegliere il metodo più adatto e più pratico.
Nel complesso, l'importante è consentire ai piedi di mantenersi sempre in condizioni ideali, attraverso una serie di accorgimenti che non rovinino le calzature e non modifichino le loro caratteristiche iniziali. Con tali premesse, anche la guida sotto la pioggia può diventare davvero molto esaltante, oltre che all'insegna della massima sicurezza.